Metodo di studio significa imparare a studiare!

Metodo di studio significa imparare a studiare!

imparare a studiare

Avere un metodo di studio efficace migliora i risultati scolastici: è ora di imparare a studiare!

Si, avere un buon metodo di studio migliora i risultati scolastici. Le ricerche che lo dimostrano sono moltissime, sono state svolte in ogni parte del mondo e da professionisti di diversi ambiti come sociologia, pedagogia e psicologia. Tutte quelle caratteristiche che contribuiscono ad avere un buon metodo di studio migliorano i risultati scolastici e contribuiscono alla possibilità di trovare un buon lavoro e avere una vita migliore (Dipartimento dell’Educazione USA, 2009).

Per di più, il corretto metodo di studio, la giusta motivazione, l’interesse per lo studio e una buona organizzazione, contribuiscono di più ai risultati scolastici che essere più intelligenti (Spencer-Waterman, 2014). Questo significa che tutti possono essere buoni studenti indipendentemente dal loro livello di partenza, se supportati da un buon metodo di studio (Zimmerman e Bandura, 1992). Ma come si sviluppa un buon metodo di studio? In cosa consiste? E cosa significa davvero studiare?

Imparare a studiare

Per tutta la vita apprendiamo continuamente nuove informazioni e capacità. Per fare degli esempi, da bambini osserviamo gli adulti mentre parlano tra loro e così impariamo a comunicare. Da ragazzi proviamo una nuova sfida e dopo aver perso qualche volta, iniziamo a capire quali sono le strategie migliori. Da adulti un collega ci mostra come si comporta quando un cliente ha una necessità e diversifichiamo il nostro modo di approcciarci con gli altri. Da anziani, ancora, ascoltiamo i nostri figli e grazie alla nostra esperienza costruiamo nuove soluzioni e idee.

Insomma, l’apprendimento ha tante forme diverse che spesso mettiamo in pratica in modo istintivo: osservazione, ripetizione, tentativi, ristrutturazioni, collegamenti e altre ancora. Invece, lo studio è quella forma di apprendimento in cui tentiamo intenzionalmente di imparare nuove informazioni partendo da contenuti già esistenti (Carey, 2015). Al contrario di altre forme di scoprire e conoscere, studiare è un’attività che abbiamo inventato culturalmente come essere umani e per questo motivo nessuno è portato, ma tutti dobbiamo imparare a studiare, trovando il nostro metodo.

Cos’è il metodo di studio?

Ogni persona apprende in modo diverso. Molti hanno bisogno di calma, altri lavorano bene sotto pressione. Alcuni si concentrano meglio quando leggono, per altri è più facile ascoltare. Per qualcuno è più semplice capire le cose in modo astratto e poi provare, per altri meglio partire dal pratico e poi comprendere il funzionamento. Sono differenze che dobbiamo tenere in mente per avere un buon metodo.

Non è sufficiente trovare le strategie corrette per studiare, ma dobbiamo anche scoprire quali sono tutte quelle caratteristiche del modo in cui proviamo ad apprendere che ci danno i risultati sperati. Le strategie sono solo procedure cognitive controllabili che sono a nostra disposizione e che possiamo utilizzare per migliorare lo studio (Pressley, 1989), ma non sono sufficienti.

Infatti, il metodo di studio è l’insieme complesso di tutte le caratteristiche cognitive, metacognitive, motivazionali e strategiche che adottiamo quando tentiamo intenzionalmente di apprendere delle nuove informazioni (Cornoldi, 2018). Non esiste, quindi, “il” metodo di studio. Un metodo di studio è un approccio completamente personale e intimamente legato alle proprie preferenze e particolarità. Ognuno di noi trova quell'equilibrio tra tutte le proprie caratteristiche e quelle dei compiti richiesti che gli permette di avere successo nell'apprendimento. Possedere un buon metodo di studio, dunque, significa soprattutto conoscere un po’ meglio sé stessi.

Metodo di studio: emozioni, motivazioni, organizzazione, strategie e metacognizione

Le differenze nei modi in cui studiamo si ritrovano in ogni aspetto dell’apprendimento, dal tempo che dedichiamo, all’ordine del quaderno, alla motivazione che sentiamo in quella giornata, alla stanchezza, al modo di sottolineare, alla gestione degli appunti. Il motivo per cui avere un metodo di studio efficace migliora i nostri risultati scolastici e ci aiuta nella vita è proprio perché possederlo significa aver padroneggiato tutti questi aspetti che lo compongono: la capacità di gestire le nostre emozioni e percezioni quando siamo messi alla prova, saper come organizzare i nostri tempi e spazi di lavoro, mettere in pratica le corrette strategie di studio e anche saper riconoscere le motivazioni dei nostri risultati per continuare a migliorarci (Cornoldi, 2018). La capacità di apprendere efficacemente è influenzata da almeno quattro aspetti principali: emotivo, motivazionale, organizzativo-strategico e metacognitivo.

Proviamo a capire brevemente come funzionano e come possiamo migliorarli. Le emozioni regolano ogni aspetto della nostra vita e ovviamente quando ci sentiamo felice e sereni è più facile concentrarsi di quando ci sentiamo tristi o annoiati (Gettinger, 2002). Regolare le nostre emozioni non è sempre facile, ma è utile ricordare che a volte è meglio fare una pausa, fare qualcosa che ci piace, prendersi del tempo e riiniziare dopo a studiare, piuttosto che forzarsi in un compito faticoso e frustrante senza ottenere risultati.

Anche l’ambito motivazionale non è qualcosa che possiamo controllare facilmente, ma anzi è spesso l’ostacolo più grande per ottenere successo a scuola. Spesso gli adolescenti non trovano motivazione nel pensare al loro futuro, ma solo nella ricompensa immediata. Possono trovare da soli le loro brevi motivazioni, ma se sei un genitore fiducia e incoraggiamento faranno un po’ alla volta un grande cambiamento.

Gli aspetti organizzativi e strategici sono quelli su cui è più semplice iniziare a lavorare (Bremer, 2016), ma non dobbiamo sottovalutare quanto sia difficile cambiare le pessime abitudini delle persone (anche in fatto di studio!). Per iniziare organizza la tua settimana! Controlla tutti i compiti, le prove e le altre attività e dedica tempo sufficiente a tutto. Alcune strategie da cui puoi iniziare subito sono la tecnica del pomodoro e la scelta delle parole chiave!

Infine l’ambito metacognitivo si riferisce alla conoscenza che abbiamo del modo in cui pensiamo (Devine, 1987). È un aspetto complesso da sviluppare in autonomia, ma un buon punto di partenza sta nell'analizzare i risultati raggiunti: perché sono riuscito in questo? Perché questo compito è stato difficile? Sto studiando bene in questo momento?

Sviluppare un metodo di studio efficace

La complessità del metodo di studio è il motivo per cui è difficile sviluppare il proprio in modo autonomo. Anche quegli studenti che riescono discretamente nella scuola hanno spesso carenze in alcuni aspetti. Gli studenti più fortunati partono da personalità più ottimiste, propositive o riflessive, ma soprattutto all’inizio della loro carriera scolastica mettono in pratica dei tentativi di studiare in modo strategico e quando ottengono i primi risultati positivi si sentono più motivati a provare con maggior entusiasmo e attenzione! Per molti altri invece i primi tentativi possono essere più fallimentari e quando accompagnano personalità più fragili, con meno autostima o meno curiosità, possono causare frustrazione e sfiducia verso le possibilità di apprendere.

Questi studenti inizieranno a pensare di non poter riuscire nell'apprendimento e proveranno con sempre meno entusiasmo (Gettinger, 2000). Un buon metodo di studio è davvero importante per riuscire nella scuola senza ansia e frustrazione, ma soprattutto serve a quegli studenti che stanno incontrando più difficoltà (Cornoldi, 2014). Migliorare in modo autonomo il proprio metodo di studio, però è davvero difficile, soprattutto se la nostra motivazione ad impegnarci e la fiducia di riuscire a recuperare non sono alte. Questi studenti hanno bisogno di una figura esterna che insegni loro tutti le corrette modalità per impostare il loro metodo di studio e poi continui a spronarli e credere in loro fino a che non tornino a sentirsi più ottimisti, capaci e motivati ad affrontare lo studio! Da lì, potranno proseguire nei loro studi senza più difficoltà!

25 settembre 2019
aiutare figlio a studiare

Come aiutare i figli nello studio

20 settembre 2019
Trucchi per il metodo di studio

7 trucchi per studiare con SUCCESSO!

12 settembre 2019
valutazione metodo di studio

Valutare il metodo di studio con il Test Amos

11 settembre 2019
armadietti

Competizione, ansia e metodo di studio





Sviluppa il tuo metodo di studio con noi!

Il tuo nome (richiesto)

Io sono (richiesto):

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Mi interessa (richiesto):

Il tuo messaggio:

 Accetto l'informativa sulla privacy

Continuando a navigare su questo sito accetti l'utilizzo dei Cookie. Leggi i dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi