Ugo Foscolo Ultime lettere di Jacopo Ortis
Ugo Foscolo – Parafrasi e Analisi poesie
18 aprile 2017
Pirandello Il fu Mattia Pascal
Appunti Luigi Pirandello
21 aprile 2017

Scegliere gli argomenti della tesina

Tutor QuintoPiano

Il Percorso pluridisciplinare, così come piace chiamarlo al MIUR, è un elaborato scritto dallo studente su un tema a scelta che tratti più discipline tra quelle insegnate all’ultimo anno. La tesina deve essere consegnata ai professori entro la fine dell’anno (ma ogni istituto ha le sue regole) e viene poi presentata durante il colloquio orale con il supporto di mappe concettuali o media digitali.

 

Il colloquio orale, inizia con la presentazione di un argomento a scelta da parte dello studente. Questo è un momento molto importante! Se te lo giocherai bene il resto dell’orale sarà in discesa! Ricordati che:

-Esponendo correttamente un argomento interessante aumenterai il tuo voto!
-Parlando con sicurezza di un tema scelto farai un’ottima impressione ai commissari!
-Affrontando diverse discipline offrirai spunti ai professori per farti domande a cui sai rispondere!

 

Per questo motivo preparare la tesina è davvero molto importante!

Come si prepara la tesina? Partiamo dai consigli di base che avrete già letto da tutte le parti!

Scegli un argomento che ti piace, perché così sarai più motivato a fare un buon lavoro, ricercare le informazioni ti sembrerà meno faticoso e sarai più convincente quando dovrai esporre!

Cerca di essere originale, prova a mettere un tocco personale nella tua tesina e a scegliere argomenti diversi da quelli dei tuoi compagni, perché i professori avranno già sentito decine e decine di elaborati nella loro vita.

Evita argomenti sciocchi o controversi, devi fare una buona figura con i professori, quindi cerca di scegliere un tema serio, interessante, e discutilo in modo corretto e oggettivo. Attento a criticare un argomento religioso, politico o etico in modo personale, i professori potrebbero avere da ridire.

Questi consigli, però per quanto corretti, non ti aiutano a scegliere un tema specifico per la tesina! Nè a trovare i collegamenti! O a preparare una scaletta del tuo elaborato!

 

Non ti preoccupare, perché qui a QuintoPiano abbiamo la “Guida pratica alla costruzione della tesina”!

In tre semplici passaggi sarai pronto per iniziare a scrivere la tua tesina!

1. Trova il tema della tua tesina

Quello che molti studenti non realizzano è che la tesina deve essere un elaborato personale! Questo significa che un buon lavoro esprime lo sguardo critico e individuale dello studente su di un tema a sua scelta. Essere originali e scegliere un argomento di interesse significa proprio questo! Per individuare il tema, qui a QuintoPiano consigliamo questi due metodi:

  • Metodo 1: Scrivi su di un foglio tutte le cose che ti appassionano di più, tutte le esperienze affascinanti che hai fatto o agli argomenti che ti hanno più incuriosito a scuola. Poi inizia a guardare ognuna delle cose che hai scritto da prospettive personali! Fai delle riflessioni, poniti delle domane, cerca legami con materie di scuola!
  • Metodo 2: Prendi la tua materia scolastica preferita dell’ultimo anno (o quella che ti è dispiaciuta di meno!) e scriviti su un foglio tre argomenti che ricordi siano stati i più interessanti. Per ognuno di questi pensa ad un è particolare che ti abbia stupito o ad una domanda a cui vorresti rispondere! Questi potrebbero essere ottimi spunti per la tua tesina! Continua a scrivere gli argomenti delle tue materie preferite su un foglio e a cercare collegamenti tra loro fino a quando non sarai soddisfatto!

 

2. Trovare i collegamenti alle materie

Qualunque sia il modo in cui hai scelto il tuo tema, ora dovrai scegliere i collegamenti con le materie affrontate nell’ultimo anno. Dovrai cercare di includere le materie di indirizzo, ma soprattutto le discipline dei professori che avrai in commissione, così da dare loro spunti su quali domande farti all’orale.

Trovare i collegamenti a volte richiede un po’ di immaginazione, ma ti basterà guardare il tuo tema sotto diverse prospettive per scoprire interessanti punti di incontro! Prova a considerare queste:

  • Lo stesso tema è trattato in materie diverse, magari anche da punti di vista diversi (come un poeta francese e uno tedesco che parlano della guerra)
  • Esistono forti contrasti tra un argomento ed una situazione analoga (mentre in un luogo si combatte per la libertà in un altro si combatte per non finire in schiavitù)
  • Alcune parti del tuo tema possono essere spiegate dalla prospettiva di un’altra disciplina (come l’effetto della bomba atomica del punto di vista chimico e storico)
  • Diversi argomenti hanno in comune elementi storici, culturali o geografici (come importanti scienziati e artisti scappati in un altro paese dalla guerra)
  • Spesso grandi concetti si possono applicare a piccoli casi concreti (alcuni principi macro-economici nel settore della ristorazione locale)
  • Dietro il tuo tema potrebbero nascondersi delle curiosità che non tutti sapevano (per esempio le proprietà medicinali di una pianta o le credenze magiche in qualche cultura antica)
  • Potresti trovare opere d’arte, canzoni o film che mettono in contatto diversi argomenti (una canzone era il simbolo sia dei partigiani, che dalle donne che lavoravano con fatica nei campi)
  • La scienza e la matematica si applicano in quasi tutti gli ambiti della vita umana degli ultimi secoli (la prima guerra mondiale è stata il teatro dell’evoluzione dell’industria bellica a seguito della ricerca scientifica)
  • Molti simboli, immagini o racconti derivano da storie ancora più lontane nel tempo (per esempio la svastica è legata alla cultura buddhista)

 

3. Organizzare il discorso e gli argomenti

Trovati abbastanza collegamenti da dare corpo alla tesina, è il momento di organizzarli in un discorso integrato! Accatastare le materie scelte una dietro all’altra non è un buon modo per costruire una tesina! Al contrario, il tuo elaborato deve essere un flusso di concetti e riflessioni che passi tra le materie scelte, mantenendo intatto il significato generale.

Per collegare le materie puoi usare una delle seguenti idee:

  • Parti dalla descrizione generale del tema e poi spiega le sue parti secondo le prospettive delle diverse discipline, concludendo con una riflessione personale sul tema del tuo elaborato (per esempio, puoi descrivere la cultura di un periodo storico, analizzarne i diversi aspetti e poi concludere citando un filosofo o uno scrittore)
  • Presenta degli argomenti che sembrano apparentemente non collegati e poi introduci il tuo tema generale che li unisce tutti (per esempio, potresti parlare di un artista, poi di un matematico, di uno scrittore, per poi solo alla fine rivelare che sono legati dalla passione per la geometria)
  • Inizia parlando di un argomento o di un evento, che è la causa di un altro, che poi scatena altri cambiamenti, per poi raccogliere tutto nel tema generale (per esempio, puoi parlare delle condizioni di lavoro della donna nell’ottocento, che influisce sui moti femministi, che a loro volta ispirano importanti scrittrici, e così via)

 

Ora hai tutti gli strumenti per iniziare a realizzare la tua tesina!Per un aiuto in più, scrivici!

Il tuo nome (richiesto)

Io sono (richiesto):

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Mi interessa (richiesto):

Il tuo messaggio:

 Accetto l'informativa sulla privacy

Continuando a navigare su questo sito accetti l'utilizzo dei Cookie. Leggi i dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi