Cambia la prova Invalsi

Samuel Taylor Coleridge_
Samuel Taylor Coleridge
2 marzo 2018
John Keats_copertina
John Keats
9 marzo 2018

Cambia la prova Invalsi

quinto

Arrivano grossi cambiamenti per l’Esame di terza media: le prove Invalsi non faranno più parte dell’esame finale.

Le nuove prove Invalsi si svolgeranno tra il 4 e il 21 Aprile. Il risultato non inciderà sul voto finale, ma la partecipazione sarà un requisito per l’ammissione all’esame. Tutte le prove si svolgeranno a computer. Quest’anno oltre alla prova di Matematica e Italiano, si aggiungerà inglese. Questa si concentrerà principalmente sulle competenze comunicative e non sugli aspetti strettamente formali della lingua.

La prova di inglese servirà ad accertare che gli studenti abbiano raggiunto il livello A2 di conoscenza della lingua Inglese del Quadro Comune di Riferimento Europeo. Il test conterrà un questionario a risposta chiusa o aperta, un breve testo da rielaborare, un racconto da completare, una parte di produzione di un dialogo o mail personale e la sintesi di un testo. La prova al computer si dividerà in due momenti, ognuno della durata di 40 minuti, con una pausa di 10 minuti. La prima parte si concentrerà sulla comprensione della lettura (reading). Verranno assegnati testi di diverse tipologie e lunghezze a cui saranno associate delle domande di comprensione, questionari a risposta chiusa o aperta, oppure testi da riordinare, riscrivere o trasformare, l’elaborazione di un dialogo, di una lettera o mail personale o la sintesi di un testo. La seconda parte sarà dedicata alla comprensione dell’ascolto (listening). Lo studente ascolterà diversi brani in lingua inglese della durata massima di 2 minuti e dovrà poi rispondere ad alcune domande di comprensione o a risposta multipla, risposta breve (di massimo 4 parole) o a collegamento (matching).

Le altre prove invece saranno simili a quelle degli anni precedenti. La prova di italiano sonderà le capacità degli studenti di realizzare un testo narrativo, descrittivo o argomentativo e nonché di essere in grado di comprendere e sintetizzare un testo letterario, divulgativo o scientifico. La prova di matematica, invece, sarà formata da problemi articolati e domande a risposta aperta che accerteranno le competenze e capacità di rielaborazione nelle aree dei numeri, dello spazio e figure, delle relazioni e funzioni, dei dati e delle previsioni. Potranno essere presenti anche metodi di analisi, organizzazione e rappresentazione dei dati.
Gli studenti con disabilità o con DSA potranno adottare, se previsto dal loro PEI o PDP, misure compensative o dispensative.

Se non vi sentite pronti, noi di QuintoPiano possiamo aiutarvi a preparare tutte le prove per arrivare all’esame preparati e tranquilli!

Intanto perché non provare qualche esercitazione direttamente dal sito del ministero per le prove invalsi?
Clicca qui per accedere alle esercitazioni di Inglese!
Clicca qui per accedere alle esercitazioni di Italiano e Matematica!

Continuando a navigare su questo sito accetti l'utilizzo dei Cookie. Leggi i dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi