Esercitazione Maturità 2017
Esercitazione maturità: secondo round!
2 maggio 2017
L'Italia Fascista - Storia - terza media
L’Italia Fascista
18 maggio 2017

Affrontare la seconda prova in lingua straniera

paris

Affrontare un esame di lingua straniera è decisamente complesso e ci pone di fronte ad una duplice prova: ricorrere al repertorio linguistico e grammaticale che abbiamo consolidato nel corso degli anni di studio, ma allo stesso tempo conoscere anche i temi affrontati a lezione e il contesto storico e sociale!

 

L’inizio della prova d’esame è forse la parte più importante: devi scegliere la tipologia del tema!

Qui dovrai essere un po’ stratega, perché, al di là della tematica trattata dal testo nello specifico, dovrai mettere in gioco capacità diverse: nella tipologia di attualità e di storia&sociatà è richiesta una grande capacità di collegamento fra gli eventi presentati dal testo e le proprie conoscenze; in quella artistica e letteraria, invece, è importante la conoscenza del tema trattato, così come un’ottima capacità di analisi del testo presentato.

 

“A tal fine trovo siano estremamente utili le domande di comprensione del testo, che troverete in ogni tipologia.
Sfruttatele per comprendere a pieno i particolari, oltre che al senso generale del testo
e soprattutto usatele per farvi un’idea personale del tema trattato!”

 
Provate a fare in questo modo:
1. Fate una prima lettura dei brani poco approfondita. Leggete l’introduzione e le domande di comprensione del testo: adesso il vostro obiettivo è quello di crearvi un’idea generale del tema trattato. Come scegliere poi? Leggete tutti i testi presentati nella prova d’esame, fatevi un’idea della tematica trattata in ciascuno di essi e provate a pensare in quale vi sentite più sicuri e in quale sapete di conoscere più informazioni. Se sceglierete una traccia su cui vi sentite più preparati, la vostra prova d’esame sarà più personale, le risposte più complete e il voto migliore!

2. Una volta scelta la tipologia, iniziate la vostra lettura. Io vi consiglio di leggere il testo una prima volta, in modo tale da comprenderlo in maniera generale e di passare poi alla lettura delle domande sottostanti. Le domande vi chiariranno i punti su cui è richiesta una maggiore attenzione e vi suggeriranno al contempo quali informazioni sono fondamentali alla sua comprensione. A questo punto rileggete il testo da capo, soffermandovi sulle informazioni richieste nelle domande. La vostra comprensione del testo ora sarà più approfondita e saprete rispondere in modo più ampio e adeguato.

 

“Questa tecnica vi permetterà di non farvi cogliere impreparati al primo esercizio
e sarete più tranquilli nel procedere con il vostro scritto,
senza perdere ulteriore tempo!”

 

Concluso il secondo esercizio, si passa alla scelta della domanda aperta!

A questo punto la prova non vi chiederà più di comprendere il testo, ma piuttosto di dimostrare la vostre capacità di produzione scritta e di esprimere un’opinione personale in lingua, riferita al testo e a ciò che sapete. Una volta letta con attenzione la domanda e capito bene cosa vi viene richiesto da essa, bisogna lavorare ad una risposta.

 

“Potete utilizzare la tecnica del Brainstorming:
scrivete sulla brutta copia tutte le parole che vi vengono in mente pensando al tema,
penserete dopo a come usarle!!!”

 
Oltre a questo, scrivetevi anche le espressioni tipiche della lingua, le parole specifiche, sinonimi e contrari che potrebbero tornarvi utili nella scrittura del testo. Queste renderanno il vostro scritto più appropriato dal punto di vista della conoscenza linguistica e scriverle già all’inizio vi aiuterà a tenerle a mente.

 

Infine, la stesura della risposta spetta a voi!

Concentratevi sul dare una traduzione corretta alle frasi che pensate in italiano, senza incorrere in errori di lingua grossolani. Usate i connettivi che sapete per collegare i diversi periodi del testo, rendendolo cosi più scorrevole e piacevole da leggere. Produrre un testo coeso è fondamentale. E quando avrete finito, non dimenticatevi di fare un bel respiro di sollievo! Prima di consegnare però, io vi consiglio però di rileggere più volte la vostra riposta, per correggere eventuali errori non notati in precedenza.

 

“A prova conclusa siate felici del vostro testo, è importantissimo.
Se quello che avete scritto non piace nemmeno a voi, che ne siete gli autori,
immaginate che effetto potrebbe avere sui lettori!”

 
Un ultimo consiglio da amica: affrontate la prova sicuri di voi stessi e delle vostre capacità. Sorridete e pensate che essa sia soltanto uno degli innumerevoli compiti scritti fatti in classe; infondo non è nulla di diverso.

 

Buon esame a tutti! Et bonne chance!

Articolo di
Petra Muneratti, tutor di francese a QuintoPiano!

Per preparare la tua maturità con noi, contattaci al n° 049/8936806 e chiedi di Liliana!

Continuando a navigare su questo sito accetti l'utilizzo dei Cookie. Leggi i dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi